L'Editoriale

Fuga d'autunno

Fuga d'autunno

5 destinazioni perfette per la prossima stagione

P

er fortuna ci sono le mezze stagioni: le città si liberano dalle folle di turisti dell’estate e cambiano volto e colore con le foglie, mescolando la vivacità del quotidiano con eventi speciali, mostre e performance. Ecco il nostro immaginario giro del mondo autunnale in 5 tappe da gustare e vivere.

Berlino

Dal 5 al 14 ottobre il Festival of Lights proietta installazioni luminose sui più importanti monumenti della città ed è un motivo in più per scegliere l’autunno di Berlino, già resa struggente dai colori dei grandi parchi e della Sprea.
Dal 21 settembre al 7 ottobre, invece, Alexanderplatz si riempie delle tavolate della locale Oktoberfest, per salutare con un brindisi la nuova stagione. Per chi è in cerca di avanguardie, infine, dal 28 settembre al 14 ottobre si svolgono i Berlin Graphic Days, con performance, live painting e night market.

Berlino

Alba

Gustare piatti a base di tartufo è una delle “attività” più gratificanti dell’autunno: Alba, fra le splendide colline delle Langhe piemontesi, è la città del tartufo e ospita ogni anno la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco (dal 6 ottobre al 25 novembre).
Fra le sue vie e le sue terre piene di storia, luoghi storici di transito di eserciti e culture, si respira un’aria piena di aromi di vini e prelibatezze. Per chi volesse aggiungere un tocco d’arte all’esperienza, la Fondazione Ferrero ospita dal 27 ottobre al 25 febbraio 2019 la mostra Dal Nulla al Sogno. Dada e Surrealismo dalla collezione del Museo Bojimans Van Beuningen’, a cura di Marco Vallora.
Tartufo d'Alba

Bilbao

L’autunno è la stagione perfetta per vivere questa città creativa che si è trasformata, grazie al mecenatismo e all’architettura, in una delle più vivaci destinazioni spagnole. Percorrete i grandi viali che partono da piazza Moyua, perdetevi fra le stradine piene di bar dai banconi carichi di pintxos, la versione locale delle tapas, passeggiate sul lungomare di Gexo e per i vicoli e le piazze della città vecchia. Da non perdere quest’autunno anche l’importante retrospettiva su Alberto Giacometti ospitata presso lo splendido Museo Guggenheim progettato da Frank Gehry, dal 19 ottobre al 24 febbraio.
Vancouver

Pechino

Settembre, ottobre e novembre sono probabilmente i mesi migliori per visitare Pechino: le giornate sono ancora abbastanza lunghe, la temperatura non estrema, il vento attenua lo smog e il cielo riprende i suoi colori. L’occasione è perfetta per scoprire i grandi monumenti della città, come il Tempio del Cielo, la Città Proibita o la Grande Muraglia. Nella zona nord-est il distretto artistico 798, dal nome di una vecchia fabbrica che si trovava nella zona, è una straordinaria factory a cielo aperto con oltre 600.000 metri quadrati di laboratori, atelier, studi, gallerie e piccoli negozi dove scoprire l’avanguardia dell’arte contemporanea locale, ormai al centro dell’interesse internazionale.

Bilbao

Vancouver

Spiagge da una parte, montagne coperte di boschi dall’altra: Vancouver è una magnifica scenografia. In autunno le foreste si accendono di colori, il freddo dell’inverno è ancora lontano e si possono praticare tutti gli sport nelle migliori condizioni, dal kayak alla mountain bike passando per il trekking, l’imbarazzo della scelta fra le spiagge e i parchi. Settembre è il mese ideale per il whale watching, per camminare sulla lunga Seawall Promenade o provare il brivido del ponte sospeso Capilano, una passerella di legno lunga 137 metri che scavalca il fiume a 70 metri d’altezza nell’omonimo parco a nord della città.

Pechino tempio del cielo
TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?
Per leggere e scoprire altre interviste, servizi e contenuti originali dai un’occhiata a The Slowear Magazine, la rivista di lifestyle disponibile in esclusiva nel nostro Emporio.

INFORMATIVA EX ART.13 d.lgs. 196/03: I dati personali acquisiti saranno trattati in formato cartaceo ed elettronico per l’invio di comunicazioni promozionali e della newsletter aziendale. La natura del conferimento dei suoi dati è facoltativa, dove un diniego impedirà l’erogazione del servizio in oggetto. Tali dati saranno trattati da personale interno, comunicati esclusivamente a soggetti autorizzati, e non saranno oggetto di diffusione. Relativamente ai dati conferiti, potrete esercitare i diritti previsti dall’articolo 7, inviando apposita istanza scritta all’indirizzo mail support@slowear.com alla c/se att.ne del responsabile del trattamento dati. Titolare del trattamento dati è Slowear S.p.A. titolare del trattamento sita in via Fornace, 15/17 a Mira (VE).