L'Editoriale

Piccoli orti e giardini
da interno

Piccoli orti e giardini da interno

Tre idee per coltivare piante e verdura in casa senza
bisogno di spazi all’aperto

I

l giardinaggio da interni è una risorsa davvero interessante per chi vive in città, soprattutto per chi non dispone di un giardino o di un grande terrazzo: oltre a ripulire l’aria degli spazi in cui viviamo, le piante possono trasformarsi in meravigliosi elementi d’arredo, senza contare che nessuno ci vieta di coltivare insalata e verdure in casa, per avere la nostra piccola scorta fresca e biologica durante tutto l’anno. Che decidiate di optare per la classica coltivazione in vaso o per metodi più innovativi come l’idroponica – vale a dire un tipo d’idrocoltura che consiste nel coltivare le piante fuori dal suolo, o in un ambiente acquatico – ci sono moltissime possibilità diverse per progettare e realizzare il vostro giardino o orticello da interno fai-da-te, a patto che prima teniate conto di una serie di elementi essenziali

A cominciare dalla luce: alcuni tipi di piante hanno bisogno di molte ore di luce, e questo può diventare un problema durante l’inverno, anche se casa vostra è luminosa e avete posizionato il giardino accanto alla finestra, semplicemente perché le giornate sono particolarmente corte. Perciò, fate in modo di scegliere piante che non necessitano di troppa luce, oppure procuratevi un po’ di luci artificiali adatte alle piante che state coltivando.
Se lo spazio non è generalmente un problema – con un po’ di creatività si può creare un mini-giardino anche in spazi molto angusti – lo stesso non si può dire per la temperatura e il tasso di umidità: l’ideale sarebbe mantenere in casa una temperatura compresa fra i 18 e i 23 gradi, e fare in modo che l’aria non sia troppo secca, specie d’inverno quando si accendono i riscaldamenti.
Una volta verificati questi prerequisiti, sarete pronti per cominciare a progettare il vostro piccolo spazio verde da interni. Ecco qualche idea per darvi un po’ d’ispirazione.

Il giardino di pallet

Il giardino di pallet è geniale, tanto da essersi già trasformato in un classico. Facile da realizzare ma non per questo meno gradevole e interessante, richiede soltanto una piccola impresa: trovare un pallet in buone condizioni. Una volta individuato il pallet, dovrete semplicemente ricoprire il retro, i lati e il fondo con un telo per pacciamatura, fissandolo con una graffatrice e facendo bene attenzione a rinforzare tutte le parti da cui la terra potrebbe uscire. A questo punto, potrete riempirlo di terra e sistemare circa sei piantine per ogni apertura, e infine appendere il vostro piccolo giardino verticale.
Il giardino di pallet

L’orto idroponico verticale

Oltre a essere l’opzione più razionale per coltivare in casa, l’idroponica ha diversi vantaggi, per primo il fatto di richiedere circa il 10% dell’acqua generalmente utilizzata per coltivare in terra. Ma costruire un piccolo orticello verticale da insalata per interni non è affatto banale: oltre alla creatività, servono una buona manualità e diversi materiali tecnici, fra i quali serbatoi e una pompa esterna per contenere, distribuire e riciclare l’acqua e molto altro. In alternativa, esistono in commercio molti kit e giardini già pronti, alcuni dei quali sono progettati da architetti e davvero incantevoli.
L’orto idroponico verticale

Piante da libreria

Chi l’ha ha detto che le librerie non possono trasformarsi in giardini? L’idea di utilizzare gli scaffali di una libreria come supporto per le piante è semplice quanto efficace: se lo farete nel modo giusto, potreste addirittura creare dal nulla il pezzo forte di un ambiente, come ad esempio il salotto. Una bella libreria è già un ottimo punto di partenza, insieme a una selezione di piante ben bilanciata e a dei bei vasi di ceramica, magari opachi e in una palette di colori delicata. Se ve la cavate con il restauro, potreste partire da una vecchia libreria, aggiungendo una mano fresca di colore e magari rimuovendo l’eventuale fondo per fare più spazio alle piante. Per un risultato minimalista ed elegante, e per far risaltare al massimo foglie e fiori, valutate di scegliere una libreria bianca su parete bianca.
Piante da libreria

INFORMATIVA EX ART.13 d.lgs. 196/03: I dati personali acquisiti saranno trattati in formato cartaceo ed elettronico per l’invio di comunicazioni promozionali e della newsletter aziendale. La natura del conferimento dei suoi dati è facoltativa, dove un diniego impedirà l’erogazione del servizio in oggetto. Tali dati saranno trattati da personale interno, comunicati esclusivamente a soggetti autorizzati, e non saranno oggetto di diffusione. Relativamente ai dati conferiti, potrete esercitare i diritti previsti dall’articolo 7, inviando apposita istanza scritta all’indirizzo mail support@slowear.com alla c/se att.ne del responsabile del trattamento dati. Titolare del trattamento dati è Slowear S.p.A. titolare del trattamento sita in via Fornace, 15/17 a Mira (VE).