L'Editoriale

Il cappotto secondo Montedoro

Il cappotto secondo Montedoro

È il momento di scegliere uno dei capi protagonisti dell’inverno: ecco quali caratteristiche dovrebbe avere e come abbinarlo

Q

uali che siano i vostri gusti in tema di giacche invernali, è indubbio che un bel cappotto da portare sopra un abito nelle occasioni importanti o anche tutti i giorni per andare al lavoro sia uno dei pezzi irrinunciabili del guardaroba invernale.
A meno che non scegliate un modello troppo eccentrico, un cappotto resterà nel vostro guardaroba per parecchio tempo – se ci pensate, il cappotto moderno non è poi molto diverso dal suo antenato, il classico Chesterfield nato nella Londra ottocentesca, e nel corso degli anni non ha subito cambiamenti drastici.

Proprio per via di questa sua innata durevolezza e del suo carattere senza tempo, dunque, un cappotto andrebbe scelto con molta cura, facendo attenzione alla qualità del tessuto, al colore, al taglio e al pattern: un taglio essenziale, una buona lana, un pattern classico e un colore neutro o scuro sono tutti elementi che possono contribuire a rendere un cappotto versatile e a farlo durare più a lungo.

Un doppiopetto per affrontare l’inverno

Esiste un pattern più immortale del pied-de-poule? Questo tessuto a navetta con la tipica fantasia a piccoli scacchi “spezzati” è la caratteristica più distintiva del cappotto Montedoro, un capo sofisticato dal sapore delicatamente vintage.
Realizzato in soffice tessuto di lana alpaca nei toni del nero e del marrone, questo modello rivisita il cappotto formale integrando elementi classici come la chiusura a doppiopetto e la martingala con un taglio minimalista e contemporaneo.
Per esaltare l’anima smart casual del cappotto Montedoro l’abbiamo abbinato a un’elegante giacca doppiopetto portata sopra un classico dolcevita Zanone e un paio di Incotex in flanella dal taglio slim.

INFORMATIVA EX ART.13 d.lgs. 196/03: I dati personali acquisiti saranno trattati in formato cartaceo ed elettronico per l’invio di comunicazioni promozionali e della newsletter aziendale. La natura del conferimento dei suoi dati è facoltativa, dove un diniego impedirà l’erogazione del servizio in oggetto. Tali dati saranno trattati da personale interno, comunicati esclusivamente a soggetti autorizzati, e non saranno oggetto di diffusione. Relativamente ai dati conferiti, potrete esercitare i diritti previsti dall’articolo 7, inviando apposita istanza scritta all’indirizzo mail support@slowear.com alla c/se att.ne del responsabile del trattamento dati. Titolare del trattamento dati è Slowear S.p.A. titolare del trattamento sita in via Fornace, 15/17 a Mira (VE).