L'Editoriale

La Francia
per buongustai

La Francia per buongustai

Un delizioso assaggio di bon vivre attraverso alcune delle più importanti tappe del gusto d’oltralpe

L

a cultura del cibo è parte integrante dell’identità francese, al punto che è impossibile separare le due cose: non appena pensiamo alla Francia, ci viene in mente la sua prestigiosa cucina. Dunque, per chiunque desideri conoscere in modo approfondito il paese è necessario avventurarsi nelle sue cucine, nei suoi ristoranti e nelle botteghe di specialità locali, e familiarizzare con il concetto tutto francese di bon vivre. Per farlo, occorre lasciarsi alle spalle le luci di Parigi e dirigersi verso le zone rurali, dove nascono alcune delle più rinomate specialità nazionali. Ecco dunque alcune delle tappe veramente imperdibili.

Les Petis Matins Bleus, Valée d’Auge, Normandia

La cucina tradizionale normanna ha per ingredienti di base carni, formaggi e sidro, oltre al famoso coquillage. Le Petis Matins Bleus è un delizioso B&B dove potrete non soltanto assaggiare queste delizie, ma anche imparare a prepararle grazie ai corsi di cucina focalizzati sui prodotti locali. Si trova fra le dolci colline della Valée d’Auge, un’area ricca di verdi pascoli, orti e frutteti appena fuori dalla cittadina di Caen


Les Petis Matins Bleus, Valée d’Auge, Normandia

Porto di Guilvinec, Bretagna

La città di Guilvinec nasce attorno al suo grande, suggestivo e antichissimo porto, che da sempre la rifornisce quotidianamente di pesce fresco e crostacei dell’Atlantico. I ristoranti abbarbicati sul promontorio propongono dunque un’ottima cucina di mare, mentre giù al porto si può chiacchierare con i pescatori e scoprire qualcosa di più sulle tecniche di pesca tradizionali.
Porto di Guilvinec, Bretagna

Hostellerie Bérard, La Cadière d’Azur, Provenza

Più ci si avvicina al Mediterraneo, più la cucina sembra farsi sofisticata, e aumentano le possibilità d’imbattersi in un ristorante stellato. Quello dello chef René Bérard di Hostellerie Bérard, ad esempio, si trova nel pittoresco villaggio di Le Cadière d’Azur, in Provenza, a est di Marsiglia. Non perdetevi l’opportunità di assaggiare il suo acclamato menù, e già che ci siete fermatevi per un corso intensivo di una settimana che vi permetterà di conoscere alcuni dei segreti dell’alta cucina francese e dei suoi prodotti, con tanto di gite al mercato. Potrete poi assaggiare i vostri piccoli capolavori sul terrazzo insieme agli altri apprendisti chef.
Hostellerie Bérard, La Cadière d’Azur, Provenza

Barnard Loiseau di Saulieu, Saulieu, Borgogna

La Borgogna è una zona importantissima per la gastronomia e l’economia francesi, poiché è qui che si produce il latte da cui nascono i suoi favolosi formaggi. In questa regione disseminata di pascoli e mucche in libertà, i ristoranti e gli alberghi di qualità abbondano, ma fra tutti consigliamo il Barnard Loiseau di Saulieu, un lussuoso albergo nel Parco Naturale di Morvan. Naturalmente, non dimenticate in alcun modo di assaggiare il formaggio locale per eccellenza, il profumatissimo Epoisses dalla consistenza carnosa e dal sapore intenso, terroso e sapido, con un gradevole retrogusto di noce.
 


Barnard Loiseau di Saulieu, Saulieu, Borgogna

Grape Escapes wine tours, Mont Ventoux, Provenza

Se desiderate andare per cantine, ecco una collezione di tour che vi porterà dal Mont Ventoux fino a Chateauneuf-du-Pape, un tradizionale villaggio di viticoltori dalle parti di Avignone. Visitare la Provenza senza assaggiare i suoi vini sarebbe come andare a Napoli e non mangiare la pizza: un’autentica follia. I wine tour di Grape Escapes includono visite ai vigneti e abbondanza di degustazioni, ma soprattutto offrono l’opportunità di passare una notte nell’antico castello di Mazan, appartenuto un tempo al Marchese de Sade.
Grape Escapes wine tours, Mont Ventoux, Provenza

INFORMATIVA EX ART.13 d.lgs. 196/03: I dati personali acquisiti saranno trattati in formato cartaceo ed elettronico per l’invio di comunicazioni promozionali e della newsletter aziendale. La natura del conferimento dei suoi dati è facoltativa, dove un diniego impedirà l’erogazione del servizio in oggetto. Tali dati saranno trattati da personale interno, comunicati esclusivamente a soggetti autorizzati, e non saranno oggetto di diffusione. Relativamente ai dati conferiti, potrete esercitare i diritti previsti dall’articolo 7, inviando apposita istanza scritta all’indirizzo mail support@slowear.com alla c/se att.ne del responsabile del trattamento dati. Titolare del trattamento dati è Slowear S.p.A. titolare del trattamento sita in via Fornace, 15/17 a Mira (VE).