L'Editoriale

Generazione cocktail

Generazione cocktail

Dove bere bene a Milano, fra locali dall’atmosfera soft, templi della mixology e indirizzi segreti

È

dietro i banconi dei migliori bar milanesi che si fa la storia del buon bere contemporaneo.
Si esplorano nuovi stili e si gioca con le contaminazioni, perché l’universo della mixology è una cosa seria, che affascina un pubblico sempre più appassionato e sfida giovani imprenditori e grandi compagnie alberghiere a mettersi in gioco, aprendo locali unici, che vanno oltre il semplice bar.
Cocktail di taglio internazionale, miscele dal sapore vintage che finalmente godono di un meritato revival e alchimie alcoliche sopraffine legate alla cultura e ai prodotti italiani. Se Milano è la patria della miscelazione di alto livello, (re)interpretata da bartender capaci e sempre più cool, mai come oggi l’aperitivo milanese è un rito irrinunciabile.

Mandarin Bar & Bistrot

Via Andegari 9

Dentro l’ambiente è chic e di design, fuori tavoli e divanetti all’aperto sono ospitati in una bella corte dall’aria gentilizia. Il Mandarin Bar & Bistrot, all’interno dell’omonimo 5 stelle, è il locale perfetto per un aperitivo milanese di lusso. Ogni giorno si aspetta il momento clou: alle 18.00 le luci si abbassano, la musica scalda l’ambiente e gli esperti mixologist sorprendono gli ospiti aggiungendo un “twist” orientale ai classici cocktail italiani.

Mandarin Bar & Bistrot

1930 Speakeasy

Indirizzo segreto, Milano

Luci soffuse, poltrone in pelle, bauli vintage disseminati ad arte e musica di sottofondo: come se un salto spazio-temporale all’epoca del Proibizionismo fosse il piacevole compromesso per assaggiare alcuni dei cocktail più buoni di Milano. Non si urla, non si usa il cellulare, non si beve troppo, si entra solo "ben vestiti" e, soprattutto, invitati: è l’unico modo per assaggiare elaborati cocktail vintage che cambiano ogni quattro mesi e ottimi whisky.
1930 Speakeasy

Rita & Cocktails

Via Angelo Fumagalli 1

Un’istituzione della Milano da bere, nascosta in una piccola via in zona Porta Ticinese. Vietato non assaggiare il Gin Zen, cocktail di cui al Rita rivendicano l’invenzione: zenzero fresco pestato, gin, lime, cordiale al lime, soda e ghiaccio tritato, servito in tumbler basso.
Rita & Cocktails

Dry

Via Solferino 33

Cocktail e pizza: riuscite a immaginare qualcosa di più godurioso? Firmato dallo chef stellato Andrea Berton, il Dry ha inventato un nuovo format della ristorazione, che piace un sacco ai milanesi. Il barman, d’altronde, è Guglielmo Miriello, giovane, ma già un’istituzione del buon bere. La sua specialità sono i cocktail vintage, grandi classici finalmente tornati in auge, come l’Hanky Panky (Tanqueray, vermut e Fernet Branca, nato all’Hotel Savoy di Londra a inizio ‘900).

Dry
Ph. Michael James Daniele

Lacerba Quisibeve

Via Orti 4

Quando avete voglia di un Bloody Mary fatto come si deve, questo è il vostro locale. Che poi, a dir la verità, i Bloody Mary diventano sempre più di uno, anche perché da Lacerba lo interpretano in almeno una decina di varietà. Come per esempio la specialità della casa, il Maria L’Acerba, con tabasco verde e vodka al peperoncino home made, il Q.B. una variante con tequila, basilico e liquore alla cannella e il Yellow Sub-Maria, tequila infusa al peperone giallo e una spolverata di curcuma.

Lacerba Quisibeve
TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?
Per leggere e scoprire altre interviste, servizi e contenuti originali dai un’occhiata a The Slowear Magazine, la rivista di lifestyle disponibile in esclusiva nel nostro Emporio.

INFORMATIVA EX ART.13 d.lgs. 196/03: I dati personali acquisiti saranno trattati in formato cartaceo ed elettronico per l’invio di comunicazioni promozionali e della newsletter aziendale. La natura del conferimento dei suoi dati è facoltativa, dove un diniego impedirà l’erogazione del servizio in oggetto. Tali dati saranno trattati da personale interno, comunicati esclusivamente a soggetti autorizzati, e non saranno oggetto di diffusione. Relativamente ai dati conferiti, potrete esercitare i diritti previsti dall’articolo 7, inviando apposita istanza scritta all’indirizzo mail support@slowear.com alla c/se att.ne del responsabile del trattamento dati. Titolare del trattamento dati è Slowear S.p.A. titolare del trattamento sita in via Fornace, 15/17 a Mira (VE).