L'Editoriale

La polo e come indossarla

La polo e come indossarla

A METÀ STRADA FRA UNA T-SHIRT E UNA CAMICIA, LA POLO È UNO DEI PILASTRI DELLO STILE SMART CASUAL DA QUASI UN SECOLO. IL SUO SEGRETO?
EVOLVERSI COSTANTEMENTE SENZA PERDERE LA SUA INNATA NOBILTÀ

U

na polo è quasi un dogma: non si discute, semplicemente esiste nel suo modo discreto ma costante, presenza inscalfibile nel guardaroba, una coperta di Linus da indossare anche all’ultimo minuto sopra un paio di pantaloni senza mai apparire trasandati.

René Lacoste

Per la sua provvidenziale esistenza dobbiamo ringraziare il mondo dello sport, e in particolare l’ambiente del tennis, dove la polo è nata e si è evoluta prima di approdare alla moda.

La prima polo famosa è proprio quella indossata da un campione di tennis, il francese René Lacoste, stanco di giocare in camicia a maniche lunghe con il colletto inamidato. Se fu questo a fargli vincere gli US open del 1926 non ci è dato di sapere, ma quel che è certo è che l’idea di decostruire e ripensare la camicia ibridandola con una T-shirt fece storia.
Dopo aver ispirato un altro celebre tennista destinato a diventare un brand – Fred Perry – la fortunata maglietta catturò le fantasie di un talentuoso stilista newyorchese - Ralph Lipshitz, noto anche come Ralph Lauren – che intorno agli anni Settanta l’avrebbe definitivamente sdoganata agli occhi del mondo come “polo shirt”, sostituendo il celebre coccodrillo di Lacoste con un giocatore di polo.
Perché il polo? Perché anche i campioni dello “sport dei re” avevano ormai da tempo abbandonato la rigidità della camicia Oxford per abbracciare la comodità di questa maglia soffice e leggera con il colletto morbido e le maniche corte, contribuendo ancor di più a nobilitarne l’immagine.
Fred Perry
La Polo secondo Zanone

SOFISTICATA CON BRIO: LA POLO SECONDO ZANONE

Liberamente ispirata allo stile sporty-chic delle polo in maglia degli anni Cinquanta, spesso indossate sui campi da golf o a bordo di auto sportive, la polo Zanone è un condensato di citazioni d’epoca, dai dettagli a contrasto fino al punto piquet bicolore dall’effetto delicatamente cangiante. Il tessuto è invece un cotone leggerissimo e naturalmente stretch di concezione modernissima, perfetto da portare a pelle.
Polo Zanone dettaglio

COME SI PORTA?

Con un cinque tasche in denim o in cotone per elevare un look casual.

Nella versione smart casual abbinata a un chino e sotto una giacca sportiva.

Sfidando i canoni come sopra: sulla camicia al posto del pullover.

INFORMATIVA EX ART.13 d.lgs. 196/03: I dati personali acquisiti saranno trattati in formato cartaceo ed elettronico per l’invio di comunicazioni promozionali e della newsletter aziendale. La natura del conferimento dei suoi dati è facoltativa, dove un diniego impedirà l’erogazione del servizio in oggetto. Tali dati saranno trattati da personale interno, comunicati esclusivamente a soggetti autorizzati, e non saranno oggetto di diffusione. Relativamente ai dati conferiti, potrete esercitare i diritti previsti dall’articolo 7, inviando apposita istanza scritta all’indirizzo mail support@slowear.com alla c/se att.ne del responsabile del trattamento dati. Titolare del trattamento dati è Slowear S.p.A. titolare del trattamento sita in via Fornace, 15/17 a Mira (VE).